Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube Vai al nostro profilo Instagram
logo-sito-qi.jpg

ADS - Anger Disorders Scale                                                                                     

Raymond DiGiuseppe e Raymond Chip Tefrate

Copertina ADS-128px.jpg

Sintesi

Finalità:
assessment della rabbia disfunzionale
Formato:
questionario self-report
Età:
dai 18 anni in poi
Composizione:
74 item
Somministrazione:
individuale
Campione:
958 soggetti
Pubblicazione:

dicembre 2022

Edizione italiana

Caterina Novara, Carmine Gargiulo e Francesco Sanavio

La rabbia diventa disfunzionale quando gli episodi di collera sono intensi, frequenti o duraturi al punto tale da interferire con il regolare ed efficace funzionamento dell’individuo. La valutazione della collera deve tener conto della complessità dell’esperienza e implica una particolare attenzione alle variabili interne ed esterne come parti costituenti di questo costrutto.
La Anger Disorders Scale (ADS) e la sua versione breve, la Anger Disorders Scale: Short (ADS:S), sono misure sviluppate per discriminare le espressioni disfunzionali di rabbia da quelle che rappresentano un’esperienza affettiva comune, al fine di fornire informazioni dal punto di vista clinico utili a orientare il terapeuta nella scelta del piano d’intervento più appropriato.

L’ADS è una scala multidimensionale in grado di valutare la rabbia su cinque domini: “Provocazioni”, “Attivazione”, “Cognizioni”, “Comportamenti” e “Motivazioni”. Ogni dominio è articolato in una serie di scale, che consentono una valutazione approfondita dei correlati della rabbia: Ruminazione, Coercizione, Durata dei problemi di collera, Durata degli episodi di collera, Essere feriti/Rifiuto sociale, Impulsività, Aggressività indiretta, Aggressività passiva, Aggressività fisica, Attivazione fisiologica, Aggressività relazionale, Risentimento, Vendetta, Ruminazione, Provocazioni, Sospettosità, Riduzione della tensione ed Espressione verbale.

L’ADS:S è stata realizzata scegliendo un singolo item da ciascuna delle diciotto scale che compongono l’ADS completa. La somministrazione dell’ADS è raccomandata per la valutazione di quei rispondenti che si ritiene abbiano già dei problemi di rabbia disfunzionale, mentre l’ADS:S è indicata nella valutazione di grandi gruppi di rispondenti al fine di rilevare una possibile presenza di rabbia disfunzionale.

Dallo scoring dell’ADS è possibile ottenere i punteggi relativi alle diciotto scale, tre punteggi parziali corrispondenti ai fattori di secondo ordine (Reattività/Espressione, Anger-in e Vendetta), un punteggio totale e un indice di impressione positiva. Quest’ultimo è stato introdotto per identificare i tentativi, più o meno consapevoli, di dissimulazione messi in atto dai rispondenti.

Il manuale fornisce alcuni casi di studio, elaborati appositamente per assistere nell’interpretazione dei risultati dell’ADS e dell’ADS:S.

L’ADS consente di valutare la rabbia come una problematica indipendente, piuttosto che una manifestazione secondaria ad altri quadri clinici. Prende in esame non soltanto l’aggressività fisica provocata dalla rabbia, ma anche i correlati cognitivi ad essa associati che costituiscono una componente dell’esperienza emotiva di rabbia e possono fornire utili indicatori d’intervento.