Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube
logo-sito-qi.jpg

EPS - Emotional Processing Scale

R. Baker, P. Thomas, S. Thomas, M. Santoanastaso e E. Corrigan

Copertina EPS-128px.jpg

Sintesi

Formato:
questionario self-report 
Età:
adulti
Composizione:
domande aperte e 25 item con scala Likert a 9 punti
Somministrazione:
individuale/collettiva: online o carta e matita
Autori italiani: 
Mariaelisa Santonastaso e Marco Lauriola
Pubblicazione:

ottobre 2020

Con emotional processing (elaborazione emotiva) ci si riferisce al modo in cui un individuo elabora gli eventi stressanti della vita, un processo, cioè, in cui i disturbi emotivi vengono assorbiti e declinano in modo che altre esperienze e comportamenti possano procedere senza interruzioni. Se le esperienze emotive sono state assorbite o trasformate in modo incompleto, potrebbero apparire i segni disturbanti di un’attività emotiva, come pianto, incubi, irrequietezza, preoccupazione, pensieri intrusivi, espressioni sproporzionate di emozioni, il ritorno di paure e ossessioni. L’eccessivo evitamento o l’inibizione prolungata e rigida delle esperienze emotive negative potrebbe impedire la loro integrazione e risoluzione. 

L'EPS (Emotional Processing Scale) nasce con l'intento di:

  • quantificare e differenziare diversi tipi di stili di elaborazione emotiva in individui sani e in individui che soffrono di disturbi psicologici o fisici;
  • applicarlo alla terapia psicologica al fine di comprendere il ruolo dell’elaborazione emotiva nei pazienti, identificare gli obiettivi d’intervento e includere una componente emotiva nella formulazione della terapia;
  • misurare i cambiamenti nell’elaborazione emotiva come conseguenza della terapia o degli interventi su disturbi fisici o psicologici;
  • valutare i rischi di sviluppare disturbi psicologici;
  • valutare il contributo di una scarsa elaborazione emotiva allo sviluppo di disturbi fisici, psicosomatici e psicologici.
L'EPS comprende 5 sottoscale ognuna composta di 5 item, più un punteggio Totale EPS, che rappresenta la valutazione globale di tutti gli item:
  1. Soppressione, si riferisce ai tentativi di controllare o sopprimere i sentimenti;
  2. Emozioni non elaborate, consiste in esperienze emotive intrusive e persistenti che indicano che un importante materiale emotivo non è stato ancora elaborato;
  3. Controllo, si riferisce alle esperienze e al comportamento, suggerendo un fallimento nel controllo dell’espressione emotiva;
  4. Evitamento, si riferisce all’evitamento esperienziale o interno degli stimoli che innescano una risposta emotiva;
  5. Esperienza emotiva, legata al concetto di alessitimia, in cui i pazienti hanno difficoltà a etichettare le emozioni, a collegarle a eventi, o a sentirsi staccati dalle proprie esperienze emotive.