Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube
logo-sito-qi.jpg

9 e 10 maggio, Roma - I disturbi delle Funzioni Esecutive in età evolutiva

Copertina di 9 e 10 maggio, Roma - I disturbi delle Funzioni Esecutive in età evolutiva

Sintesi

Titolo: I disturbi delle Funzioni Esecutive in età evolutiva
Data: 9 e 10 maggio
Luogo:
Roma Scout Center
Largo dello Scautismo, 1
Accreditamento ECM 16,1 CREDITI per Neuropsichiatri infantili, Psicologi, Logopedisti, TNPEE
Posti disponibili: 50
Termine iscrizioni: 05 maggio 2014
Introduzione
Le Funzioni Esecutive svolgono un ruolo fondamentale nella vita di ogni persona e un loro corretto sviluppo è fondamentale non solo in età evolutiva. La conoscenza dei meccanismi neurofunzionali che le sottendono è fondamentale per impostare un efficace programma riabilitativo. Obiettivo del corso è fornire, tramite esemplificazioni tratte da casi clinici reali, sia una solida base teorica sulla genesi delle Funzioni Esecutive sia indicazioni pratiche ed operative per impostare un programma riabilitativo che abbia una corrispondenza effettiva con il quadro clinico e funzionale del soggetto.
Nella prima giornata, verrà dapprima affrontato il panorama delle componenti del SNC deputate alle diverse Funzioni Esecutive, con particolare attenzione alle interazioni tra queste e sistema motorio e le relative ricadute comportamentali; successivamente verranno presentati i meccanismi di sviluppo delle Funzioni Esecutive, insieme alle implicazioni in termini di misurazione delle stesse.
Nella seconda giornata, partendo dal problema della misurazione dello sviluppo delle Funzioni Esecutive, attraverso la presentazione di casi clinici, verranno proposti spunti di riflessione sulla progettazione dell'intervento riabilitativo, in maniera che non sia esclusivamente basato sulla rilevazione di un deficit ma sia impostato sulla concreta conoscenza dei meccanismi neurofunzionali che devono essere potenziati.
Programma
La prima giornata è dedicata allo sviluppo delle Funzioni Esecutive
  1. PREMESSA
    • Introduzione e cenni storici
    • Leonardo Bianchi (1848-1927)
  2. STRUTTURA  DELLE FUNZIONI ESECUTIVE
    • Componenti Strutturali:
      • Controllo attenzionale
      • Flessibilità Cognitiva
      • Obiettivo dell’azione
    • Componenti Cliniche :
      • Componenti comportamentali
      • Componenti cognitive
  3. BASI NEUROFUNZIONALI
    • Sistema Frontale e Funzioni Esecutive
      • La “metafora Frontale”
      • Architettura delle Aree Prefrontali
      • “Hot” and “Cold” Executive functions
    • Sistema Motorio e Funzioni Esecutive
      • Architettura Neurofunzionale del Sistema Motorio
      • Il meccanismo di Risonanza motoria (Mirror Mechanism)
      • Le strutture sottocorticali
  4. ONTOGENESI DELLE FUNZIONI ESECUTIVE
    • Premesse Neurofunzionali
      • Programma genetico e Neurogenesi
      • Sviluppo del SNC e delle Mappe Corticali
      • Processi Epigenetici
    • Sviluppo dei Sistemi Attentivi
      • Ontogenesi dell’attenzione “inclusiva”
      • Ontogenesi dell’attenzione “esclusiva”
    • Sviluppo dei Sistemi Mnestici
      • Ontogenesi della Memoria da Lavoro         
    • Sviluppo dell’Azione
      • Il Modello di Jean Piaget
      • Ontogenesi dell’azione e sviluppo neurale
      • Pianificazione e Integrazione
  5. SEMEIOTICA NEUROPSICOLOGICA
    • Valutazione del Sistema Attentivo
    • Pianificazione dell’Azione
    • Valutazione della Flessibilità Cognitiva
La seconda giornata è dedicata alla progettazione dell'intervento riabilitativo:
  1. L’IMPIANTO DEL PROGRAMMA RIABILITATIVO
    • Premesse Metodologiche
      • I criteri  per selezionare l’obiettivo (che cosa rieducare)
      • Gli strumenti (come rieducare che cosa)
      • I limiti (quali costi per il bambino)
    • Principi Operazionali
      • Scomposizione Strutturale
      • Supplenza Funzionale
      • Integrazione Funzionale
    • Parametri di Riferimento
      • Struttura del Sintomo
      • Struttura del Compito
      • Priorità Riabilitative
  2. LA PRATICA RIEDUCATIVA
    • Lesione Fronto-Mediale
      • Livello Intellettivo
      • Organizzazione Linguistica
      • Organizzazione Logico-concettuale
      • Caso Clinico
    • Disabilità cognitiva e linguistica grave
      • Livello Intellettivo
      • Organizzazione Linguistica
      • Organizzazione Logico-concettuale
      • Caso Clinico
Docente
Giuseppe Cossu.
Professore ordinario di Neuropsichiatria Infantile presso il Dipartimento di Neuroscienze dell’Università di Parma, è direttore della Scuola di specializzazione in Neuropsichiatria Infantile e responsabile del Centro di Neuropsicologia Clinica dell’Età Evolutiva della stessa Università. Allievo a Mosca di Alexander R. Lurija e a Yale di Isabelle Liberman and Donald Shankweiler, dopo aver lavorato a Oxford con John C. Marshall, è stato chiamato a Parma da Giacomo Rizzolatti, dove insegna Neuropsicologia dello sviluppo.Autore di test, ha pubblicato con Hogrefe Editore il TNL – Test Neuropsicologico Lessicale
Orari
Entrambe le giornate prevedono inizio dei lavori alle ore 9:00 e termine intorno alle ore 18:00.
Vista la densità del programma proposto è essenziale la puntualità: per la prima giornata si richiede inoltre la presenza per la registrazione alle ore 8:30.
Iscrizioni

 

Iscrizioni chiuse.

Patrocini
Il corso è patrocinato dall'Ordine degli Psicologi del Lazio.
logo OPLazio piccolo.png
Il corso è patrocinato AITNE (Associazione Italiana Terapisti del Neuro e Psicomotricità dell'Età Evolutiva).
Logo AITNE.jpg

Sede del corso


Prezzi

Le iscrizioni alla conferenza sono chiuse
* IVA compresa
** IVA assolta dall'editore
*** IVA compresa (aliq. diverse)