Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube
logo-sito-qi.jpg

FIT - Fluid Intelligence Test

Roberta Romanelli, Aristide Saggino

Sintesi

Finalità: valutazione dell’efficienza intellettiva
Età/target: adulti dai 18 anni
Caratteristiche: prove di performance
Composizione:
48 item
Somministrazione: forma: individuale o collettiva (carta e matita)
tempo: 35’ ca. (senza tempo limite)
Scoring: forma: modulo di risposta autoscoring
tempo: immediato
Psicometria:

Item Response Theory (IRT) 

Punteggi: percentili e punti T
Campione:
2711 soggetti divisi in 3 fasce di età (18-33 anni)
Data di pubblicazione: giugno 2014
Qualifica: A2
Vantaggi
Item Response Theory: il modello statistico su cui il FIT è basato permette di individuare in modo molto preciso il livello effettivo di abilità della persona: la probabilità di dare una risposta giusta o sbagliata, infatti, non risente dell’errore casuale ma dipende esclusivamente dall’abilità del soggetto. Inoltre, la precisione con cui questa viene stimata non è costante ma varia in funzione dell’abilità stessa: cioè, il FIT è in grado di stimare con precisione alcuni livelli target di abilità in linea con le caratteristiche della popolazione per la quale il test è stato costruito. Grazie a ciò, il test massimizza l’informazione disponibile e riduce al minimo l’errore standard di misurazione così da coniugare velocità di somministrazione e precisione delle stime.

Cinque punteggi: il FIT non solo dà una misura dell’intelligenza fluida complessiva ma fornisce anche i punteggi delle dimensioni che la costituiscono sulla base della teoria di Carroll.

Versatilità di utilizzo: le modalità con cui le persone gestiscono ed elaborano stimoli numerici, astratti e spaziali  sono fondamentali per prevedere quali strategie e quindi quali comportamenti verranno messi in atto in diverse situazioni problema. In un assessment cognitivo, il FIT permette di rilevare il livello di efficienza intellettiva della persona in termini di capacità deduttive, attenzione, concentrazione e gestione dei rapporti numerici e spaziali, elementi che possono assumere grande importanza anche nella selezione del personale.

 

Nascondi [ - ]
Introduzione

La valutazione dell’efficienza intellettiva aiuta a comprendere le modalità con cui le persone elaborano stimoli e problemi che incontrano quando si interfacciano con la realtà. Conoscere questi funzionamenti individuali è importante, sia che si stia conducendo un assessment clinico, sia che si tratti di una selezione in azienda: ci dicono come la persona percepisce ed elabora la realtà, che soluzioni troverà, come gestirà le informazioni.

Il FIT misura l’intelligenza fluida sulla base della teoria a tre strati di Carroll: questa forte base teorica, affiancata a robuste metodologie di campionamento e analisi dei dati fondate sull’Item Response Theory (IRT), consente di rilevare l’intelligenza fluida e le relative sfaccettature su persone dai 18 anni in avanti, in modo più preciso di altri strumenti.

Informazioni tecniche

Applicazioni

Pensato per essere utilizzato con persone dai 18 anni in avanti il FIT è uno strumento ideale per:

  • valutare l’intelligenza fluida in contesti di assessment delle caratteristiche cognitive della persona;
  • selezionare profili in cui è importante discriminare efficacemente un livello di abilità da un altro, in modo da individuare con precisione i diversi candidati a una posizione di lavoro (livelli medi e medio-alti);
  • percorsi di assessment che integrano valutazione di efficienza intellettiva e di personalità;
  • percorsi di outplacement e counseling occupazionale.
Struttura

Il FIT è articolato in 48 item organizzati in 4 subtest. Ciascuno di essi indaga uno dei quattro fattori che compongono l’intelligenza fluida secondo la teoria di Carroll: Induzione (In), Ragionamento quantitativo (RQ), Relazioni spaziali (RS) e Visualizzazione (Vz).

Il test si fonda sul modello statistico dell’IRT, che garantisce un’elevata efficacia in termini di precisione nel distinguere soggetti con livelli di abilità diversi su ciascuna delle prove e sull’intelligenza fluida. Pur trattandosi di un test dal costrutto e dall’impianto statistico complessi, l’utilizzo è molto semplice in ogni sua parte: dalla somministrazione allo scoring fino all’interpretazione del profilo.
I subtest

I diversi item dei subtest sono presentati in modo alternato in un unico fascicolo e devono pertanto essere somministrati nel loro insieme:

  • Induzione (In): misura la capacità di analizzare stimoli figurali e comprendere la caratteristica comune sottostante a essi;
  • Ragionamento quantitativo (RQ): misura la capacità di attenzione e concentrazione; richiede l’applicazione di regole aritmetiche semplici;
  • Relazioni spaziali (RS): è il subtest relativo all’abilità di percepire relazioni spaziali, comprese le inferenze relative all’orientamento di oggetti nello spazio;
  • Visualizzazione (Vz): misura l’abilità di comprendere movimenti immaginari in uno spazio tridimensionale.

Oltre al punteggio di ciascun subtest, il FIT permette di ottenere un punteggio relativo al livello globale di intelligenza fluida.


Nascondi [ - ]
Prezzi
cod. 6001501 FIT - Kit
[manuale + 10 libretti + 20 moduli risposta autoscoring]
€ 116,00 ***
cod. 6001502 FIT - Manuale € 25,00 *
cod. 6001503 FIT - 10 libretti riutilizzabili € 50,02 *
cod. 6001504 FIT - Pkg. 20 moduli risposta autoscoring € 42,70 *
cod. 6001505 FIT - Pkg XL (60 moduli risposta) € 102,48 *
* IVA compresa
** IVA assolta dall'editore
*** IVA compresa (aliq. diverse)