Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube
logo-sito-qi.jpg

BEN-Par (Batteria per l'Esame Neuropsicologico della malattia di Parkinson)

Matteo Signorini e Anna Marchetto

Ben-Par.png

Sintesi

Finalità:
valutazione del grado di compromissione cognitiva
nella malattia di Parkinson
Età/target:
adulti fino a 86 anni
Formato
batteria di prove di performance neurologica
Composizione:
32 subtest
Somministrazione:
- forma: individuale (carta e matita)
- tempo: ca. 45'
Scoring:
- forma: protocollo di registrazione
- tempo: 15'
Psicometria: 
- campione: 293 soggetti cognitivamente integri
(132 maschi e 161 femmine), dai 34 agli 86 anni
Data pubblicazione

maggio 2016

Qualifica

B1

La BEN-Par si affaccia al panorama delle scale neuropsicologiche italiane come la prima a indagare specificamente in modo onnicomprensivo i disturbi co­gnitivi della malattia di Parkinson nella sua evoluzione.

La batteria diagnostica è stata sviluppata a partire da una decennale esperienza di valuta­zione neuropsicologica del paziente parkinsoniano e dalla recente letteratura scientifica, con lo scopo di fornire al clinico uno strumento con capacità di discriminazione dei defi­cit cognitivi nelle varie fasi della malattia. La BEN-Par riesce a discriminare finemente anche i cambiamenti cognitivi discreti, siano essi appartenenti alla sindrome parkinsoniana (funzioni frontali, motorie e visuo-spaziali in primis), siano essi appartenenti alle altre funzioni cognitive “corticali” maggiormente suggestive di un’evoluzione verso un quadro di demenza. In tal senso la BEN-Par si presenta come una scala di valutazione neuropsicologica completa, adatta anche per l'inquadramento del decadimento cognitivo in genere.