Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube
logo-sito-qi.jpg

Lettera dell'Editore

Un 2014 ricco di novità

Cari Colleghi,

la fine dell’anno è l’occasione tradizionale per fare dei bilanci, ma invece di fermarsi e volgersi, anche solo per un momento, all’indietro, con questa lettera voglio piuttosto guardare all’anno che sta per iniziare. Potrei dirvi infatti che chiudiamo il 2013 con una quindicina di test già pubblicati, ma lo avete visto voi stessi su questo sito, e se si tratta di un risultato più o meno importante sarete voi a valutarlo. È sicuramente più interessante descrivervi come la nostra offerta per voi continuerà ad ampliarsi anche nel 2014. Con molte novità.

Innanzitutto è in uscita il NEO-PI-3, la versione più recente di uno dei questionari di personalità oggi più diffusi: non semplicemente un questionario, ma il questionario dei Big Five (visto che gli autori, Robert McCrae e Paul Costa, sono coloro che hanno definito il modello dei cinque grandi fattori di personalità). Il NEO è un test nelle sue sfaccettature estremamente completo e trova efficace applicazione tanto in contesti clinici che organizzativi: con un buon corredo di report informatizzati, sarà una grande novità che migliorerà lo strumentario degli psicologi italiani.

Ma non l’unica: vedranno la luce un importante test per la misura delle funzioni esecutive, il BRIEF-P, primo di una famiglia di strumenti che copre tutte le età (dai bambini prescolari agli adulti), e il DAPP-BQ di John Livesley, un questionario di personalità clinica dimensionale che sono certo sarà accolto con grande interesse da psicologi clinici e psichiatri.

Sempre in area clinica, pubblicheremo un test per lo screening dell’autismo e il monitoraggio dell’intervento piscoeducativo (ASDBI), naturale complemento dell’ADOS-2; il Roberts-2, un test narrativo psicometrico, per valutare le abilità di problem-solving sociale del bambino; l’HiPIC, un questionario di personalità basato anch’esso sul modello dei Big Five per bambini dai 6 ai 13 anni; ALCE, un nuovo test italiano per l’individuazione di ritardi e lacune che potrebbero indicare DSA nei bambini in età scolare, curato fra gli altri da Paola Bonifacci e Margaret Snowling, uno dei grandi esperti europei dei disturbi della lettura; la Batteria VS (orientamento visuospaziale), pensata per l’utilizzo con gli anziani dal gruppo di psicologia dell’invecchiamento di Rossana De Beni; il MIT, una serie di prove psicometriche di immaginazione mentale per bambini e anziani, messe a punto da Santo Di Nuovo.

E verso la fine dell’anno pubblicheremo altri due test molto importanti: l’IDS, uno dei prodotti di punta di Hogrefe, che riunisce la valutazione del livello cognitivo alla descrizione del profilo funzionale nei bambini di  5-10 anni, e al quale stanno lavorando Rosa Ferri e Maria Casagrande; e il Personality Assessment Inventory (PAI), il questionario di personalità clinica per adulti che negli USA compete oggi alla pari con l’MMPI-2, l'edizione italiana del quale è curata da un gruppo di ricerca coordinato da Alessandro Zennaro, con Adriana Lis, Santo Di Nuovo, Mario Fulcheri e Claudia Mazzeschi. (A proposito di MMPI-2: rilasceremo presto una serie di report interpretativi online per uso clinico e forense, denominata RIO, per MMPI-2, MMPI-2-RF e MMPI-A).

Per le Risorse Umane, potenzieremo ulteriormente il nostro portafoglio strumenti: in particolare stiamo lavorando a un nuovo questionario di Gian Vittorio Caprara, che ha appena pubblicato con noi il test della positività (PT), e che vuole rappresentare una svolta nel concetto di test per la valutazione dei talenti. Seguiteci in questo progetto, che è sicuramente uno dei più interessanti che abbiamo in cantiere nel 2014.

Ma le novità non terminano qui: ci saranno altri test e soprattutto confermeremo la nostra attenzione al mercato. Il progetto Hogrefe Editore è nato anche per raccogliere la sfida di tenere conto dei vincoli economici reali di chi utilizza test, soprattutto in un periodo di crisi come quello attuale, garantendo sempre la massima qualità. Tenendo più bassi i costi di produzione e di vendita, operiamo per far sì che i nostri test siano, per prezzo, confrontabili con le altre edizioni europee. Se ne vedono già i frutti: l’edizione italiana del ComFor costa come l'originale del kit, il nuovo kit ADOS-2 italiano costa parecchio meno della versione italiana precedente, e più in generale abbiamo pubblicato strumenti a prezzi mediamente più bassi di quelli che ci si può aspettare sul mercato dei test.

Non solo. Non intendiamo aumentare i prezzi nel 2014 (se ci saranno dei ritocchi, saranno dovuti a cambiamenti nel regime dell’IVA, voluti dal Governo, a partire dal 1° gennaio). E per i kit più costosi sperimenteremo una modalità di acquisto a rate per venire incontro a chi non può permettersi un investimento importante tutto in una volta.

Lavoriamo avendo in mente il professionista e le sue necessità, e vogliamo mettervi a disposizione strumenti di qualità a un prezzo corretto: se ci darete fiducia come già avete iniziato a fare, ci riusciremo certamente.

A nome del Gruppo Hogrefe, dello staff di Hogrefe Editore, e mio personale,

Buon 2014 !

 

Jacopo Tarantino

Lettere precedenti