Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube
logo-sito-qi.jpg

SPM - Sensory Processing Measure

L. Diane Parham, Cheryl Ecker, Heather Miller Kuhaneck , Diana A. Henry, Tara J. Glennon

Sintesi

Finalità: valutazione delle difficoltà di elaborazione sensoriale
Età/target: 5-12 anni
Caratteristiche: rating scale per genitori e insegnanti
Composizione:
SPM Casa: 75 item; SPM Scuola: 62 item
Somministrazione: forma: individuale (carta e matita)
tempo: 10-15’ ciascuna forma
Scoring: forma: modulo autoscoring
tempo: 5-10’ ciascuna forma
Psicometria:
Punti T e percentili
Campione:
210 bambini (Scuola + Casa = 420 protocolli)
Edizione italiana: Simonetta Del Signore, Irene Bressan, Maria Assunta Rizzo, Martina Ruffini e Angela Tenaglia
Data di pubblicazione: luglio 2020
Qualifica: B1
Vantaggi

Profilo sensoriale: SPM-P e SPM sono i soli strumenti disponibili in grado di valutare problemi di modulazione sensoriale e problematiche percettive, delineando il profilo sensoriale del bambino a casa e a scuola.

Rapidità: i due protocolli (Casa e Scuola) possono essere consegnati direttamente al caregiver e all’insegnante per una compilazione in 10’, o può essere condotta un’intervista con entrambi raccogliendo quindi le informazioni con un tempo ancora ridotto.

Ampia applicabilità: le due versioni (SPM-P e SPM) coprono una fascia d’età molto ampia (2-12 anni), e possono essere usate con bambini che non necessariamente hanno una diagnosi, ma sono in fase di osservazione, e con soggetti aventi problematiche riscontrabili nelle diverse patologie e condizioni cliniche.
Nascondi [ - ]
Introduzione
L’SPM si basa sulla teoria dell’integrazione sensoriale di Jean Ayres, che descrive come l’elaborazione e l’integrazione di input sensoriali siano un processo neurocomportamentale critico che influenza fortemente lo sviluppo. Un bambino con elaborazione sensoriale compromessa potrebbe non essere in grado di apprendere in modo funzionale oppure di eseguire le attività di vita quotidiana in maniera adeguata. Le difficoltà a livello di elaborazione sensoriale spesso contribuiscono a compromettere le funzioni integrative di livello superiore, come la partecipazione sociale e le prassie (la capacità di pianificare e organizzare il movimento). 

Informazioni tecniche

Struttura

Ognuna delle due versioni consiste di due protocolli, Casa e Scuola, per valutare il comportamento del bambino nei due setting. In accordo con la teoria, le tre dimensioni chiave di misurazione sono:

  • valutazione dei sistemi sensoriali: i punteggi forniscono indici di riferimento normativi delle funzioni nei sistemi sensoriali vista, udito, tatto, sistema propriocettivo e vestibolare, nonché delle funzioni integrative quali le prassie e la partecipazione sociale;
  • valutazione della vulnerabilità di integrazione sensoriale: le risposte agli item forniscono informazioni cliniche descrittive sulla vulnerabilità delle capacità di elaborazione rispetto a ciascun sistema sensoriale, tra cui l’ipo e l’iper-responsività, la ricerca sensoriale e i problemi percettivi;
  • valutazione su più ambienti: i due protocolli consentono di comparare e confrontare il comportamento funzionale del bambino a casa e a scuola.

Il protocollo Casa (75 item sia per SPM-P che per SPM) è compilato dal genitore o dalla persona che assiste il bambino; il protocollo Scuola (75 item per SPM-P, 62 per SPM) dall’insegnante principale del bambino.

Ogni protocollo fornisce 8 punteggi standard di riferimento: Partecipazione sociale (SOC), Vista (VIS), Udito (UDI), Tatto (TAT), Consapevolezza del corpo (COR, per la propriocezione), Equilibrio e movimento (EQU, per la funzione vestibolare), Pianificazione e idee (IDE, per prassie) e Punteggio grezzo totale (TOT).

Il punteggio standard per ogni scala permette di classificare il funzionamento del bambino in uno dei tre intervalli interpretativi: Tipico, Alcune difficoltà o Disfunzione definita. Inoltre, un punteggio Differenza ambientale (DIF) consente il confronto diretto tra il funzionamento sensoriale del bambino nell’ambiente domestico e quello scolastico.
Applicazioni

L’SPM trova il suo campo d’applicazione in quadri del neurosviluppo che manifestano risposte comportamentali alterate a stimoli ambientali, come nel caso del disturbo di regolazione, o quando sono presenti problematiche di performance, di coordinazione e ideazione dell’azione (come nei casi di disturbo dell’apprendimento, disprassia, disturbo della coordinazione motoria, autismo, disturbo dello spettro autistico, ADHD).

La valutazione delle risposte comportamentali, strettamente connessa al processamento sensoriale, permette al valutatore di comprendere quali disfunzioni sottostanti vi siano alla base di problematiche presenti trasversalmente su più patologie. Mettendo a paragone i due diversi protocolli, Casa e Scuola, si ottengono informazioni più specifiche che permettono di capire il funzionamento del bambino nei due diversi contesti e di definire strategie e soluzioni appropriate.

Ottenere un adeguato profilo sensoriale del bambino permette quindi l’identificazione affidabile della disfunzione dei meccanismi neuropercettivi alla base delle problematiche riscontrabili ai livelli superiori.

Nascondi [ - ]
Prezzi
cod. 6014007 SPM-P/SPM: superkit
[kit SPM-P + kit SPM]
€ 405,00 ***
cod. 6013001 SPM kit
[manuale + 20 protocolli Casa + 20 Scuole + blocco profili Casa + blocco profili Scuola]
€ 269,99 ***
cod. 6013002 SPM manuale € 66,00 *
cod. 6013003 SPM pkg 20 protocolli autoscoring Casa € 75,64 *
cod. 6013004 SPM blocco da 20 moduli profilo Casa € 28,27 *
cod. 6013005 SPM pkg 20 protocolli autoscoring Scuola € 75,64 *
cod. 6013006 SPM blocco da 20 moduli profilo Scuola € 28,27 *
* IVA compresa
** IVA assolta dall'editore
*** IVA compresa (aliq. diverse)

Prodotti correlati