Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube
logo-sito-qi.jpg

15 aprile: RFT e ACT. Il colloquio clinico cognitivo-comportamentale di terza generazione

Formazione a Distanza in sincrono

Sintesi

Titolo: RFT e ACT. Il colloquio clinico cognitivo-comportamentale di terza generazione
Data: 15 aprile 2021
Luogo:
L'evento verrà tramesso su piattaforma Zoom e non verrà registrato per protezione dei dati sensibili dei casi clinici presentati
Accreditamento ECM NON PREVISTO
Posti disponibili: 50
Termine iscrizioni: 13 aprile 2021
Introduzione

Il linguaggio è sicuramente il più potente strumento di cui l’essere umano dispone per affrontare le difficoltà e regolare il proprio comportamento per il più efficace adattamento alle mutevoli condizioni ambientali.
Il potere del linguaggio ha tuttavia anche un ruolo perverso nel creare e nel mantenere i disturbi mentali: credenze, ricordi, affermazioni, giudizi sono comunemente ritenuti essenziali per regolare il comportamento nonostante l’evidenza dimostri che alimentano sofferenze e contraddizioni. Anche molte tecniche di psicoterapia che utilizzano il colloquio per modificare direttamente i pensieri hanno spesso risultati non voluti o addirittura paradossali.

Il colloquio clinico di terza generazione, invece, utilizza la più recente e innovativa teoria del linguaggio, la Relational Frame Theory, per comprendere la funzione dei pensieri in relazione ai contesti che intendono modificare.  
L’RFT nasce dallo studio di come le parole si relazionino con gli eventi-stimolo, assumendone esse stesse la funzione, e di come il linguaggio condizioni le possibilità di adattamento delle persone, mediante la pressoché infinita proprietà di generare e combinare significati in modo arbitrario.

Nell’ambito del colloquio, l’RFT fornisce al terapeuta potenti strumenti verbali per aiutare i pazienti a sciogliere i nodi emotivo-cognitivo-comportamentali all’origine dei loro disturbi.

Programma

Nel webinar verranno trattati, in forma esperienziale, i seguenti temi:

  • Comprendere i principi fondamentali del colloquio cognitivo-comportamentale di terza generazione, con le indicazioni d’uso.
  • Condurre un’analisi funzionale condivisa dei disturbi del cliente.
  • Rilevare la desincronia tra coerenza psicologica e coerenza logica insita nelle narrazioni del cliente.
  • Condurre il cliente a sviluppare sensibilità e flessibilità nei confronti dei diversi contesti.
  • Alterare il contesto attraverso la trasformazione delle funzioni simboliche del linguaggio e indurre nuovi comportamenti adattivi.
Destinatari

Il workshop si rivolge a psicologi, psicoterapeuti, medici interessati a sperimentare e ad apprendere le più innovative tecniche di regolazione del pensiero e del comportamento mediante il linguaggio.

Orario
Il webinar si svolgerà dalle ore 18:00 alle ore 20:30
Docente
Roberto Anchisi è docente di Psicologia clinica presso l'Università degli Studi di Parma. È stato il primo Presidente dell’Associazione Italiana di Analisi e Modificazione del Comportamento (AIAMC), e attualmente è direttore scientifico di ASCCO – Accademia di Scienze Comportamentali e Cognitive di Parma.
Iscrizioni
L’iscrizione avviene esclusivamente online, cliccando sulla icona "carrello" nella sezione "Prezzi" a fondo pagina. Il pagamento può avvenire tramite carta di credito oppure bonifico bancario, seguendo le indicazioni fornite.
Vi sono posti disponibili se la funzione di acquisto è visibile e attiva: se a fondo pagina la sezione "Prezzi" non è visibile, significa che il corso ha raggiunto le iscrizioni disponibili.

Il link per partecipare all'evento verrà inviato via posta elettronica la mattina di giovedì 15.


Prezzi

Le iscrizioni alla conferenza sono chiuse
* IVA compresa
** IVA assolta dall'editore
*** IVA compresa (aliq. diverse)