Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube
logo-sito-qi.jpg

BAFE - Batteria per l'Assessment delle Funzioni Esecutive in età prescolare

Giovanni Valeri, Paolo Stievano, Maria Letizia Ferretti, Enrica Mariani, Manuela Pieretti

Sintesi

Finalità: assessment delle funzioni esecutive
Età/target: 3-6 anni
Caratteristiche: test di performance con l’utilizzo di oggetti e immagini
Composizione:
4 prove
Somministrazione: forma: individuale
tempo: 20'
Scoring: forma: protocollo di registrazione
tempo: ca. 5'
Campione:
358 bambini (191 maschi, 167 femmine)
Data di pubblicazione: ottobre 2015
Qualifica: B1
Vantaggi

Valutazione precoce: le Funzioni Esecutive emergono fin dai primi anni di vita e si sviluppano, secondo traiet­torie evolutive relativamente indipendenti, fino all’età adulta. È quindi estremamente importante valutare tali componenti cognitive fin dall’età prescolare in quanto un loro sviluppo ottimale precoce può pre­dire significativi obiettivi a lungo termine rispetto a salute, benessere e qualità di vita.

Valutazione integrata: la possibilità di valutare il funzionamento esecutivo attraverso prove di performance consente di integrare i risultati della valutazione con le informazioni derivate da fonti indirette come il colloquio o l’utilizzo di rating scale compilate da genitori e insegnanti (ad es., il BRIEF-P).

Velocità a precisione: attraverso quattro prove di rapida somministrazione, la BAFE consente di ottenere un profilo accurato del funzionamento esecutivo del bambino articolato su differenti sottodomini di funzionamento, relativamente indipendenti: flessibilità (set-shifting), inibizione, flessibilità attentiva, memoria di lavoro visuo-spaziale. Questo permette di valutare le traiettorie di sviluppo delle singole competenze e la loro integrazione. 

Nascondi [ - ]
Introduzione

Le Funzioni Esecutive sono componenti mentali fondamentali al buon adattamento e consentono di ragionare e risolvere problemi, effettuare delle scelte, esercitare l’autocontrollo, essere creativi e flessibili, attivarsi per trovare soluzioni alternative, adattarsi ai cambiamenti. Possono dunque essere pensate come l’insieme delle competenze necessarie per gui­dare in maniera volontaria il comportamento finalizzato a un obiettivo, soprattutto in situa­zione nuove e non abituali.

La BAFE è il primo test italiano standardizzato che consente la valutazione neuropsicologica delle Fun­zioni Esecutive nei bambini di età prescolare, attraverso prove di performance.

Informazioni tecniche

Applicazioni

La batteria è utile nella valutazione, attraverso screening delle Funzioni Esecutive, per le popolazioni cliniche dove è presente un maggior rischio di funzionamento atipico delle stesse: bam­bini nati pretermine, traumi cranici, bambini con probabili atipie di sviluppo e disturbi di sviluppo (ADHD, Disturbi dello Spettro Autistico, Disabilità Cognitive, Disturbi di Linguaggio). Il test può essere utilizzato anche in protocolli sperimentali di ricerca per studi longitudinali e per analizzare po­polazioni cliniche specifiche.

La completezza e nello stesso tempo la brevità e la facilità di somministrazione dello strumento non appesantiscono le sessioni valuta­tive anche nel caso di bambini più piccoli o con ridotta disponibilità a collaborare.

Struttura

La batteria è costituita da 4 prove che analizzano distinti sottodomini del costrutto delle funzioni esecutive:

  • Card Sort (37-72 mesi) utilizzando immagini che i bambini devono categorizzare per forma o per colore, misura il set-shifting e la capacità di inibizione senza componente linguistica, attraverso la capacità del bambino di passare da un criterio di categorizzazione ad un altro nel corso del test;
  • Giorno & Notte (37-72 mesi) è una prova con componente linguistica che misura il controllo sull’impulsività e la capacità di inibizione. È costi­tuita da una serie di carte raffiguranti la luna op­pure il sole, che vengono mostrate ai bambini, e che viene chiesto di denominare inibendo le risposte automatiche: dovranno pronunciare la parola “giorno” quando vedono la carta con la luna e dire “notte” quando vedono la carta con il sole;
  • Triplette di cerchi (37-59 mesi) valuta la flessibilità atten­tiva. Ai bambini viene mostrata una serie di cerchi colorati stampati su una striscia di cartone che si ripetono sempre con la stessa sequenza, e viene chiesto loro di denominare il colore di ciascun cerchio. Quindi, si chiede loro di riprodurre esattamente lo schema presentato, con pedine co­lorate;
  • Un giro di barattoli (37-72 mesi) è un compito di ricerca visiva che misura la memoria di lavoro  visuospaziale. Il test consiste in un vassoio girevole con otto barattoli colorati, sotto ai quali si nasconde un gettone che il bambino potrà re­cuperare di volta in volta. La memoria di lavoro è valutata attraverso la capa­cità del bambino di ricordare quali barattoli ha già sollevato e quali no.
Materiale

Proprio perché test di performance, la somministrazione del BAFE prevede che l’esaminatore proponga al bambino una serie di materiali, cartacei e non, e gli chieda di effettuare delle operazioni semplici su di essi, adeguate alla fascia di età. 

Il kit si compone di materiali del tutto originali, costruiti appositamente per risultare accattivanti, con l’obiettivo di sostenere la motivazione dei più piccoli nel corso della prova e consentire una rilevazione efficace delle abilità cognitive oggetto di indagine. 


Nascondi [ - ]
Prezzi
cod. 6003901 BAFE kit
[manuale + 40 protocolli registrazione + set oggetti stimolo + valigetta-contenitore]
€ 420,00 ***
cod. 6003902 BAFE manuale € 35,00 *
cod. 6003903 BAFE pkg 20 protocolli di registrazione € 21,96 *
* IVA compresa
** IVA assolta dall'editore
*** IVA compresa (aliq. diverse)

Prodotti correlati

Copertina di BRIEF-P Behavior Rating Inventory of Executive Function–Preschool Version

BRIEF-P Behavior Rating Inventory of Executive Function–Preschool Version

Gerard A. Gioia, Kimberly A. Espy, Peter K. Isquith

Come funziona un bambino? Come gestisce le sfide evolutive che la vita gli propone ogni giorno? Come poterlo aiutare al meglio, impostando dei progetti riabilitativi che tengano conto delle sue risorse? Il BRIEF-P (primo di una famiglia di strumenti per la valutazione delle funzioni esecutive) nasce per rispondere a queste domande.