Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube
logo-sito-qi.jpg

d2-r

Rolf Brickenkamp, Lothar Schmidt-Atzert e Detlev Liepmann

2d-r.jpg

Sintesi

Finalità:

valutazione di velocità e precisione, attraverso la rilevazione di attenzione e concentrazione

Età/target:

18-60 anni

Formato
questionario con modulo autoscoring
Composizione:
14 righe composte da 57 caratteri ognuna, per un totale di 798 stimoli
Somministrazione:
- forma:carta e matita, individuale o collettiva
- tempo: 5’ ca.
Scoring:

- forma: 5’ ca.
- tempo: 5’ ca.

Report:

foglio di profilo individuale

 Psicometria:

punteggi: velocità, concentrazione, accuratezza e stile di lavoro

 Edizione italiana:  Hogrefe Editore
Data Pubblicazione:

maggio 2013

Qualifica:
A2

Il test d2-R è stato pensato per la misurazione di componenti cognitive relative alla concentrazione, all’attenzione e alla velocità e precisione in modo tale da poter essere utilizzato in diversi ambiti: contesti organizzativi (selezione del personale), in psicologia clinica e medica (per la valutazione dell’efficienza intellettiva, ma anche per l’indagine dei correlati cognitivi di disordini emotivi), in neuropsicologia (per la valutazione del deficit neurologico in seguito a lesione cerebrale), in ambito scolastico (per l’identificazione di deficit scolastici e di apprendimento) e per le professioni inerenti alla guida.

Lo strumento fornisce quattro tipologie di punteggio: un parametro che valuta la velocità di processamento dell’informazione, uno che misura l’accuratezza, uno che fornisce una misurazione della concentrazione e un indice riassuntivo capace di cogliere lo stile di lavoro predominante del rispondente. Grazie a ciò, il d2-R unisce ad un’elevata rapidità di somministrazione un’elevata capacità informativa. Dal momento che il compito richiede l’identificazione e la cancellazione di determinati caratteri, appare molto bassa l’influenza della cultura di riferimento e della lingua. Lo studio di adattamento italiano, svolto dal nostro gruppo di ricerca, permetterà di ottenere la taratura per la popolazione italiana e valutarne le proprietà psicometriche nello stesso contesto.