Profilo facebook Vai al nostro profilo linkedin Vai al nostro canale YouTube
logo-sito-qi.jpg

BRIEF2 - Behavior Rating Inventory of Executive Function - Second Edition 

Gerard A. Gioia, Peter K. Isquith, Steven C. Guy e Lauren Kenworthy 

Copertina BRIEF2 (new brand)-128px.jpg

Sintesi

Finalità:
assessment delle funzioni esecutive
Età:
 5-18 anni (genitori e insegnanti), 11-18 anni (SR)
Formato:
rating scale per genitori e insegnanti e questionario self-report
Composizione:
63 item (genitori e insegnanti), 55 (SR)
Somministrazione:
- forma: individuale (SR anche collettiva)   
- tempo: 10’ 
Scoring:
- forma: modulo autoscoring
- tempo: 15'
Data pubblicazione:
novembre 2016
Campione:

v. genitori:1114 ss. (573 femmine, 541 maschi), v. insegnanti: 800 ss. (411 femmine, 389 maschi), v. self-report: 813 ss. (415 femmine, 398 maschi)

Qualifica: B1

Il BRIEF2 è la versione migliorata e aggiornata ai modelli attuali di descrizione delle funzioni esecutive del BRIEF, consentendo al professionista di valutare i comportamenti relativi alle funzioni esecutive negli ambienti scolastici e a casa. Pensato per una fascia di età compresa tra i  5 anni e i 18 anni, il BRIEF2 si presenta in tre versioni: rating-scale per genitori e insegnanti di bambini e adolescenti in età scolare e questionario self-report (SR) per ragazzi più grandi.

Il BRIEF2 consente di effettuare una valutazione approfondita, valida ed ecologica delle funzioni esecutive. È possibile, infatti, ricavare una descrizione accurata del profilo di funzionamento esecutivo del soggetto e una rappresentazione qualitativa dettagliata del suo comportamento nei contesti di vita quotidiana. Tali informazioni possono essere particolarmente utili a livello diagnostico differenziale, perché quadri clinici diversi possono essere caratterizzati da diversi profili di compromissione a livello esecutivo. Proprio per questo il BRIEF2 risulta adatto in riferimento a diverse condizioni di sviluppo neurologiche, psichiatriche e mediche, quali ad esempio: Disturbi Specifici di Apprendimento o quadri di difficoltà di apprendimento, deficit di attenzione (ADHD), lesioni cerebrali traumatiche, esposizione al piombo, disturbi pervasivi dello sviluppo, depressione.